Roma | Come Richiedere il Ritiro Gratuito dei Rifiuti Ingombranti a domicilio

Share Button


Il Ritiro sotto casa dei Rifiuti Ingombranti da parte dell’AMA, fino a qualche tempo fa a pagamento, è diventato GRATIS per le utenze domestiche!
No, non avete letto male: è veramente divenuto totalmente gratuito!

E vi dirò di più. Dopo aver provato il servizio, ho deciso di recensirlo per farvelo conoscere e spiegarvi esattamente come si svolge.






COME RICHIEDERE, A ROMA, LA RACCOLTA DEI RIFIUTI INGOMBRANTI
AL PROPRIO DOMICILIO

Prima cosa da fare, stilate una lista degli oggetti da buttare e le relative misure.

Avete un limite di 2 metri cubi a volta, che equivale, per esempio, a un divano a 3 posti.
Una lavatrice o una lavastoviglie equivalgono, ognuna, a circa 1 metro cubo.


Sono accettati diversi tipi di rifiuti ingombranti: armadi, letti, televisori, sedie, porte, monitor, computer, stampanti, tavoli, ventilatori, congelatori, frigoriferi…

Assolutamente respinti, invece, i rifiuti “speciali” (amianto, cartucce delle stampanti, batterie, tubi al neon, materiale contenente eternit o mercurio, pile esauste, lampadine), vernici e abiti.


Se avete perplessità sul tipo di rifiuto che dovete gettare, basta comunque una chiamata allo 060606 del Comune di Roma per togliervi ogni dubbio.



OK. SIETE PRONTI? AVETE PRESO TUTTE LE MISURE?
Non serve che siano precise, basta che il totale non oltrepassi i 2 metri cubi.


Ops! Perché non lo dite? Serve un “ripassino di matematica”, vero? Immaginavo, ho dovuto farlo anch’io!

Come si calcola il metro cubo

Dovete avere la base, l’altezza e la profondità dell’oggetto.

Se, ad esempio, avete una cassettiera alta 112 cm, con una base di 109 cm e una profondità di 52 cm, basterà moltiplicare 112x109x52.

Dividete la cifra ottenuta x 1000, in questo caso 634816, e otterrete 634,816;
dividete ancora per 1000 e avrete 0,634816, che per comodità arrotonderemo a 0,635.
La cassettiera occupa meno di 1 metro cubo.




Avete scritto su un foglio le misure e i tipi di oggetti da buttare? Sì????
Allora… PROCEDIAMO!



Con il vostro Codice Utente Ama sottomano (si trova in alto a sinistra della fattura), chiamate lo 060606.


Chiedete di poter usufruire del ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti: vi passeranno un operatore addetto al Servizio Ama.


L’operatore si presenterà con il proprio nome: dovrete chiedergli l’uso del Servizio Gratuito di Ritiro dei Rifiuti Ingombranti a Domicilio.

A questo punto vi chiederà il vostro Codice Utente Ama, se siete un privato (il servizio gratuito non è previsto per le aziende) l’indirizzo, il nome sul citofono (se lo avete), un recapito telefonico e di che materiale si tratta.


Dovrete elencargli la lista degli oggetti e le relative misure che avete scritto precedentemente.

Immediatamente, vi darà la possibilità di scegliere il giorno del ritiro e la fascia oraria tra quelle predefinite dall’Ama, che prevedono una oscillazione oraria di 1 ora e mezza (ad esempio, tra le 10:00 e le 11:30) in cui bisognerà rimanere a casa per firmare.
Se voi siete i titolari del contratto Ama, ma non potete essere presenti, può attendere e firmare per voi qualunque maggiorenne convivente.



Il giorno stabilito, ed entro l’inizio dell’orario di ritiro previsto, portate il materiale in strada, accanto alla vostra casa o al vostro portone.

È sempre meglio attaccare con lo scotch, sul materiale, un breve messaggio con cui avvertite passanti e condomini che è destinato ad essere ritirato entro 1 ora e mezza dall’Ama, scusandovi per il disturbo. Fatelo: non apparirete arroganti e incivili.



Piccolo Consiglio.
Se sapete già cosa buttare nelle prossime settimane, telefonate subito e prendete un appuntamento più in là nel tempo: potrete scegliere la fascia oraria più comoda per voi.


Io sono stata costretta a scegliere la fascia oraria dalle 10:00 alle 11:30 perchè quelle precedenti erano già prenotate, ma alle 10:50 gli addetti dell’AMA erano già qui. Hanno citofonato, sono scesa, ho firmato il modulo per la consegna dei rifiuti e loro, rapidissimi, hanno caricato tutto il materiale su un furgone e sono andati via.

Sono rimasta ferma al mio portone per qualche minuto, sorpresa. Un servizio ineccepibile, semplice nella prenotazione e celere nel ritiro.

Non è da me, ma questa volta devo proprio fare i complimenti all’Ama!


Altre cose da sapere sul Servizio dell’AMA, a Roma, di Ritiro Gratuito dei Rifiuti Ingombranti al proprio domicilio

  • Il singolo utente dell’Ama può richiedere il servizio 12 volte in un anno, ma solo 2 volte in un mese.
  • Il servizio è rivolto esclusivamente ai privati. Le aziende non possono usufruirne.
  • È possibile prenotare 24 ore su 24 attraverso il numero 060606.
  • Il limite, come abbiamo detto, è 2 metri cubi a volta.
  • I ritiri avvengono dal lunedì al venerdì tra le 9:00 e le 18:00, il sabato dalle 9:00 alle 16:00.




Penso sia tutto! Se “proprio” dovete disfarvi del divano “sgangherato”… carpe diem!

Giovanna Antoniozzi

_____________

Inserendo “Fonte: www.iltuogadgetvincente.itcon link attivo, potete pubblicare un estratto da questo articolo o ripubblicare il modulo sul vostro blog o sito internet.
_____________

Fonte di approfondimento: sito del Comune di Roma

Share Button

A proposito di G. Antoniozzi

Per lungo tempo Grafica editoriale e Copywriter, amo talmente l'informazione da crearmi enormi "rassegne stampa" tagliando gli articoli dai quotidiani. Non essendo giornalista, il blog è stato il naturale sbocco alle mie curiosità. L'esigenza di comunicare le mie conoscenze pratiche affinché diventino anche vostre, ha fatto il resto.

I commenti sono chiusi