Roma | Compilare il Modello 45 per il Buono Casa

Share Button

Grazie a un arguto lettore che, commentando questo articolo, mi ha fatto notare quanto sia difficile compilare il Modello 45 da parte di anziani e stranieri (e non solo…), ecco uno schema “essenziale” di compilazione del modulo.

Ricordo che il Comune di Roma non eroga più assegni, ma accredita le somme spettanti direttamente sul conto corrente bancario o postale degli “Ammessi” al contributo abitativo: il Modello 45 è fondamentale per ricevere correttamente il contributo del BUONO CASA.



Ok… dopo questa seriosa premessa, che ne dite di iniziare?



Del modulo in esame, ai fini della ricezione del contributo del Buono Casa, basterà compilare i campi che ho segnalato in giallo.

I dati immessi nell’esempio sono inventati: non dovete copiarli, ma inserire i Vostri DATI REALI. Ed è obbligatorio SCRIVERE IN STAMPATELLO.




Modello 45. PARTE 1 – Dati Anagrafici

Stiamo parlando di Persone FISICHE, quindi parecchi campi li tralasceremo. Ricordate: compilate solo le parti evidenziate in GIALLO.

La persona ammessa al contributo deve essere LA STESSA a cui è intestato il Conto Corrente e il DOMICILIO deve corrispondere esattamente a quello per cui si è chiesto il BUONO CASA.

E’ bene mettere il proprio numero di Cellulare o altro recapito telefonico per essere contattati velocemente in caso di problemi. Il Fax è opzionale.




Modello 45. PARTE 2 – Categoria Anagrafica


Qui non dovete selezionare nulla. Ricordate che siete Persone Fisiche e non Imprese.



Modello 45. PARTE 3 – Modalità di Riscossione Richiesta

In caso abbiate un Conto Corrente Bancario, fate una “X” su “Accredito in c/c bancario dedicato con spese a carico del destinatario” e compilate i dati richiesti: Nome Banca, IBAN e Intestatario del Conto che, ripeto, deve essere la stessa persona ammessa al Contributo Alloggiativo.


Nello schema di compilazione che vi ho proposto, l’IBAN è di fantasia: non copiatelo!


Se non sapete qual è il vostro IBAN, prendete un estratto conto qualsiasi della vostra Banca: solitamente si trova nella parte superiore della prima pagina e contiene in tutto 27 caratteri. Inizia proprio con IBAN: IT…”.
Nel Modello 45, dovrete trascrivere esattamente questi dati, comprese le prime 2 lettere alfabetiche. Ricontrollate più volte, altrimenti non riceverete il Buono Casa.


Stesso procedimento in caso abbiate un Conto Corrente Postale.





Lasciate in bianco la parte precedente relativa all’accredito bancario, barrate con una una “X” su “Accredito in c/c postale dedicato con spese a carico del destinatario” e, come indicato nell’esempio sopra, inserite il nome del vostro tipo di conto (Bancoposta, ad esempio), l’IBAN e l’Intestatario del Conto.




Ora non resta che mettere la data e la firma dell’intestatario del Buono Casa,





fare una fotocopia da conservare del modulo compilato correttamente e consegnare il Modello 45 ORIGINALE:

- direttamente allo Sportello al Pubblico del Dipartimento delle Politiche Abitative il martedì dalle 9:00 alle 13:00 e il giovedì dalle 9:00 alle 15:00:
- attraverso raccomandata (meglio con ricevuta di ritorno) a: Roma Capitale – Dipartimento Politiche Abitative – Quadrato della Concordia 4, 00144 Roma

Giovanna Antoniozzi

_____________

Inserendo “Fonte: www.iltuogadgetvincente.itcon link attivo, potete pubblicare un estratto da questo articolo o ripubblicare il modulo sul vostro blog o sito internet.
_____________

foto inizio post: stockarch

Share Button

A proposito di G. Antoniozzi

Per lungo tempo Grafica editoriale e Copywriter, amo talmente l'informazione da crearmi enormi "rassegne stampa" tagliando gli articoli dai quotidiani. Non essendo giornalista, il blog è stato il naturale sbocco alle mie curiosità. L'esigenza di comunicare le mie conoscenze pratiche affinché diventino anche vostre, ha fatto il resto.

10 thoughts on “Roma | Compilare il Modello 45 per il Buono Casa

  1. Pingback: ROMA | BUONO CASA 2012. Pubblicato il Bando | Il Tuo Gadget Vincente

  2. Buona sera, vorrei chiedere maggori informazioni per la compilazione del modello 45.

    Ho redatto la domanda, per conto di mio padre, per la possibilità di poter usufruire del buona casa che il comune di Roma mette a disposizione.

    La domanda è stata accettata, mio padre è tra le persone “fortunate” che rientra negli ammissibili.

    Dato che mio papà non ha nessun conto bancario e/o postale e nessuna carta di credito prepagata provvista di codice IBAN, vorrei sapere se ugualmente potrei mettere i miei dati del conto bancario per poter prendere i soldi del buono casa.
    Grazie per l’attenzione.

  3. @alessandro
    Non credo sia possibile, ma provi a chiedere all’Ufficio Gestione Contributi ai numeri 06.67106120 – 06.67103958.
    Consideri l’eventualità, in caso di risposta negativa, di aprire un conto cointestato a lei e suo padre a firme disgiunte: alcuni, online, sono veramente convenienti.

    Le sarei grata se condividesse con noi la soluzione al suo problema, qui nei commenti: sarà un grosso aiuto per i lettori nella stessa situazione del suo papà.

  4. Salve, grazie per la risposta. Pensando la mia situazione e della mia famiglia non conviene aprire un altro conto bancale o postale che sia. L’unica soluzione è una carta multiservizi. Ho guardato in giro sul web e forse la soluzione è quella di paypal.

    Volevo sapere se è possibile utilizzare questo tipo di carta
    https://www.paypal-prepagata.com/scopri-la-carta.aspx

    Spero di si, perchè da quanto si legge non ci sono costi mensili o annuali ma solo un piccolo importo per l’attivazione

  5. @alessandro
    Ho seguito il suo link e letto la descrizione della carta. Temo non sia possibile usarne l’IBAN per l’accredito del buono casa: sul sito si parla di utilizzarlo per la “ricarica” della prepagata.
    Per saperne di più, bisogna telefonare a un salatissimo “199″, quindi le suggerisco di andare direttamente a un centro che la distribuisce e chiedere informazioni più dettagliate

  6. Buona sera mi sono informato per quanto riguarda la carta prepagata paypal. Due rivenditori mi hanno assicurato che quest tipo di carta funziona come un conto corrente, si possono ricevere bonifici.

    Ho cercato anche di contattare anche il comune, il call center seguendo sempre i giorni prestabiliti: lunedì, mercoledì e venerdì. Il numero risulta sempre occupato oppure non è disponibile.

    Ora sinceramente non sò che fare se acquistare questa carta oppure rinunciare al buono casa 2010.
    Aprire un conto, con le relative spese anche quello più conveniente, per prendere solo questo buono casa e non fare nessun altra operazione mi sembra esagerato. E sinceramente buttare quei pochi soldi non mi va certamente, già viviamo sulla soglia della povertà e a malapena riusciamo a pagare l’affitto di casa

  7. Buonasera a tutti.intanto grazie per le sempre utili informazioni, sapete quando comincerà il Comune a pagare?
    Grazie, Anna

  8. salve dopo 4 fax 5 raccomandate e infinite telefonate con le quali ho fornito tutta la documentazione e dichiarazioni varie ad oggi 30 01 2013 non ho ancora ricevuto il buono casa relativo al 2009 nel frattampo ho dovuto lasciare la casa ora siamo ospiti di mia sorella in puglia GRAZIE ROMA mi avete cacciato dopo 22 anni