EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

BONUS GAS | Come e Dove richiederlo.

Share Button

Le famiglie a basso reddito o numerose possono chiedere uno sconto sulla fornitura di gas metano distribuito a rete (non gas in bombola o GPL). Vediamo come.

Il Bonus Gas può essere richiesto solo da clienti domestici (quindi non ditte o società) titolari di un contratto di fornitura diretto o attraverso impianto condominiale che abbiano un reddito, in base alla Dichiarazione ISEE (l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente compilabile presso qualunque Patronato) non superiore a 7.500 euro (fino a 3 figli a carico) e non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico).

Il Bonus Gas, di importo diverso in base alle zone climatiche di residenza, parte da 25 euro e raggiunge i 264 euro per situazioni di grave disagio economico.


Per richiederlo occorre compilare il modulo di richiesta e, accludendo la Dichiarazione ISEE, consegnarlo presso al proprio Comune di residenza o presso altro istituto da lui designato, ad esempio un Centro CAF.
A farne richiesta deve essere l’intestatario del contratto e, ogni nucleo familiare, può richiedere un solo Bonus.

Il diritto al bonus ha una validità di 12 mesi. Per ottenere l’eventuale rinnovo, il richiedente dovrà presentare una domanda accompagnata da una certificazione ISEE aggiornata, che attesti il permanere delle condizioni di disagio economico.

Qui di seguito i moduli per la richiesta, diversi in base al tipo di fornitura.

Impianto a Gas individuale: Modello A
Impianto a Gas Individuale e Centralizzato: Modello B
Impianto a Gas Centralizzato: Modulo C

Sul sito BonusEnergia.Anci.it, approfondimenti sul Bonus Gas con parametri di calcolo. In alternativa, è possibile contattare il Numero Verde 800 166654.

Giovanna Antoniozzi

___________________
Inserendo “Fonte: www.iltuogadgetvincente.itcon link attivo, potete pubblicare un estratto da questo articolo o ripubblicarlo sul vostro blog o sito internet.

Share Button

Potrebbero interessarti anche...